Matteo Somaschini

Il Molteno inizia bene la nuova stagione 2019-2020 espugnando il campo del Vigasio. Una storia già raccontata, scritta e pubblicata. In terra veneta c’è stato anche il debutto stagionale, nel ruolo di direttore sportivo, da parte di Matteo Somaschini.
Ciao Matteo: come hai vissuto il tuo debutto?
<< In maniera molto serena e tranquilla>>
Come hai visto la squadra?
<< La squadra, all’inizio, è apparsa un po’ contratta. La prima partita non è mai facile. Ma poi il Molteno ha messo in evidenza le sue caratteristiche di gioco e di squadra>>.
Per te è stato un ritorno a Molteno. Come nasce questa scelta?
<< In realtà è come se non fosse mai andato via. Di tanto in tanto andavo agli allenamenti ed alcune partite. Li seguito a distanza ma rimanevo sempre collegato. Poi c’è stata la chiamata a luglio. Abbiamo parlato, abbiamo gestito la situazione insieme ed ho dato la mia disponibilità a dare una mano. Eccomi qui>>
Cosa ti aspetti a livello personale da questa tua nuova esperienza?
<<A livello personale mi aspetto di crescere. Sono determinato ad imparare, a gestire al meglio una squadra attrezzata e di spessore. Tutto questo grazie anche alla società che mi è molto vicina e disponibilie>>

Cosa ti attendi dal Molteno sul piano tecnico ed agonistico?
<< Inutile nascondersi: l’obbiettivo è salire in A1. Questo mi aspetto dall’allenatore e dai ragazzi, che dai primi di agosto si stanno impegnando a fondo, per raggiungere un traguardo molto importante>>