Di nuovo in campo per una sfida tra due capoliste
E’ anche vero che siamo alla seconda giornata di andata, ma è altrettanto vero che la cronaca dice, che dopo due giornate, nel girone A del campionato nazionale di serie A2 di pallamano, al comando, imbattute, si trovano cinque squadre. In questa lista figurano il Ferrara United ed il Salumificio F. lli Riva di Molteno. Il calendario, sabato sera alle 20.30, propone questa interessante sfida che si giocherà al PalaBoschetto di Ferrara. Per presentarci questa sfida, abbiamo chiamato in causa, il capitano Daniele Zanoletti, atleta nato a Desio il 6 giugno 1989, residente a Desio, professione tecnico informatico. Proviamo a conoscerlo un po’?

Daniele Zanoletti

Ciao Daniele: come nasce la passione per la pallamano?
<< Grazie a due professori Roberto Marchi e Claudio Galizia, quest’ultimo padre di Lorenzo Galizia, il mio compagno di squadra. Grazie a loro ho scoperto l’amore per questo sport, che ho continuato a praticare fino ad oggi, tranne un solo anno in cui mi sono preso una pausa dedicandomi al rugby>>
Ci racconti, in breve, la tua carriera nel contesto della pallamano?
<< Ho iniziato a giocare nella società Pallamano Seregno, facendo tutte le giovanili fino ad arrivare alla “vecchia” serie B. Quando la Pallamano Seregno ha dovuto purtroppo chiudere i battenti, sono stato contattato sia dal  mio ex allenatore ed ad oggi dirigente sportivo Matteo Somaschini, sia dal presidente Fabio Vismara. Da quel momento in poi ho giocato nell Hc San Giorgio Molteno, trovando fin da subito un gruppo di ragazzi fantastici, motivati, seri e capaci di grandi sacrifici e importanti risultati sul campo: la promozione in A1 è uno dei più importanti>>
Veniamo a questa stagione di A2 e proviamo ad analizzare le prime due giornate. Come hai visto il Molteno?
<< Le prime due giornate ci hanno visto impegnati prima sul campo del Vigasio poi in casa contro Arcom. Sicuramente queste partite sono state fondamentali per il rodaggio della squadra, visti i numerosi nuovi arrivi. Ho visto un Molteno che con la sua intensità difensiva e un gioco offensivo in via di sviluppo, è sicuramente sulla buona strada per il raggiungimento dei risultati e degli obbiettivi prefissati. Continuando a perseverare e a lottare sia in allenamento che in partita, sono sicuro che questi risultati arriveranno presto>>
Cosa c’è da migliorare?
<< Sicuramente va migliorata la continuità sia di intensità che di concentrazione in partita, soprattutto in difesa. Infatti in entrambe le partite disputate fino ad ora, abbiamo avuto dei piccoli “cali”, che hanno permesso alle squadre avversarie di accorciare i vantaggi che avevamo guadagnato. Per il resto non ho nulla da rimproverare alla mia squadra>>
Prossimo avversario? Ci puoi dire qualcosa
<< Il prossimo avversario sarà Ferrara, squadra che abbiamo già affrontato al Torneo ciità di Faenza durante la preparazione. In quell’ occasione abbiamo avuto la peggio, ma ovviamente questa volta cercheremo di ribaltare il risultato. Ferrara comunque rimane una buona squadra ed un’ostico avversario capace di saper gestire bene la partita. Ma sono certo che se in questa occasione si presenterà il Molteno che conosco, difficilmente Ferrara avrà la meglio>>
Vuoi aggiungere altro?
<< Colgo l’occasione per salutare e ringraziare pubblicamente il mio predecessore nella carica di capitano Alexis Marzocchini. Voglio ringraziarlo per tutto quello che ci ha e mi ha insegnato sia dentro che fuori dal campo e per tutto quello che ha dato senza mai tirarsi indietro per la squadra e la società HC San Giorgio Molteno. Infine gli auguro il meglio nella nuova avventura in A1 a Cassano e chissà se l’anno prossimo ci rincontreremo come avversari>>.